Fare una stampante fiscale

Qual è un piatto forte chiamato stampante fiscale e qual è lo scopo di questa macchina? Cominciamo a pensarci e capiamo un po 'l'argomento.

In generale, una stampante fiscale è principalmente un piatto che registra le entrate, che risulta dalle vendite al dettaglio. Questa registrazione è effettivamente effettuata a fini fiscali. Si tratta del cosiddetto imposta sul reddito e IVA. Affinché la stampante fiscale possa essere utilizzata a tutti per lo scopo menzionato - e in perfetto accordo con la lettera della legge - deve ovviamente essere omologata.

Contrariamente alla valuta fiscale, la stampante finanziaria non può funzionare in modo completamente indipendente. Richiede la connessione a un computer. L'importanza di questa organizzazione è la registrazione e anche una stampa delle ricevute. Va anche notato che la stampante fiscale fa parte dei cosiddetti sistemi di vendita computerizzati. Per il caso, possiamo menzionare qui i contanti POS. Dovrebbe anche menzionare che per registrare un biglietto su una stampante fiscale, possiamo usare qualsiasi - in un programma per computer pensato che sia in grado di controllare abilmente la stampante usando l'interfaccia RS-232 o USB. È inoltre importante che i programmi con stampanti finanziarie non debbano essere omologati. Nel frattempo, il protocollo di comunicazione esiste in tutti i cittadini. La sua disponibilità, possiamo guardare le pareti dei produttori di stampanti online.

Ricordiamo qui che ogni venditore - i cui profitti erano più importanti del valore limite definito scrupolosamente dal noto Ministero delle Finanze - è obbligato a registrare una vendita al dettaglio e portarla all'ultimo registratore di cassa o stampatore fiscale.

Indubbiamente, la stampante fiscale stampa ricevute fiscali specifiche per gli acquirenti. Non è tutto. Perché stampa e li copia sul rotolo di controllo (cioè ricevute. Sono dati per l'archiviazione. Naturalmente, una ricevuta fiscale stampata dovrebbe essere - e quindi facilmente dopo la vendita - consegnata al cliente. A loro volta, le copie eseguite sui rulli di controllo dovrebbero essere mantenute dal venditore stesso. È un periodo di esattamente cinque anni. Allo stesso tempo, vale la pena di pensare al seguente fatto: da qualche anno è quindi possibile memorizzare una copia dei testi stampati nella sua parte elettronica. Subito dopo aver effettuato ogni giorno di vendita, l'utente è obbligato a esibirsi presso la cassa denominata rapporto giornaliero - fiscale.