Calvario di wejherowo

Kalwaria Wejherowska partecipa ad alcuni dei più antichi stadi sacri di questo tipo su pianeti da campo. La sua incipità è limitata dalla creazione del voivode di Malbork Jakub Wejher, che ha presentato il Calvario come voto di ringraziamento e un allegro ritorno dalla spedizione di Smolensk nel 17 ° secolo dal sovrano Władysław IV.Le cappelle del Calvario, distribuite in modo spettacolare sulle colline moreniche, sono attualmente uno dei giochi più attuali nel distretto di Wejherowa, oltre al motivo delle pellegrinaggi collettivi. La scelta di 24 cappelle fu creata anche da Jakub Wejher, mentre altri furono implementati dai suoi delfini ed erede. Va detto che esisterebbe un infinito santuario cattolico romano, ci sarebbe un antidoto scioccante per la Pomerania Pomerania sopraffatta dagli ordini d'oltremare. Il Calvario non discese almeno come importante mezzo di fiducia cattolica, ma anche di lucidità.Il santuario fino ai giorni nostri è curato dai monaci, portato anche qui da Jakub Wejher. 26 oggetti coscienti pervadono il negozio consapevole di Kalwaria, di cui 14 sono quindi stazioni di Miły Krzyżówce. I pellegrini attraversano la zona del Calvario attraverso la diciottesima Porta perpetua di Oliwa e tra le cappelle possono vedere due chiese peculiari: St. Stanisław Bryła e St. Anne.